graphic novel · Recensioni

Recensione – La Profezia dell’Armadillo (Artist Edition)

Buongiorno lettori!

Oggi vi porto la recensione del primo fumetto pubblicato dal noto Zerocalcare. Ho conosciuto i suoi graphic novel ormai più di un anno fa e li ho divorati! All’appello manca solo Kobane Calling, l’ultimo pubblicato per Bao Publishing.

Il titolo di oggi è La Profezia dell’Armadillo (Artist Edition), di cui vi voglio parlare nel caso foste ancora tra coloro che non hanno letto ancora nulla di Zerocalcare, o se semplicemente vi manca questo graphic novel.

Un Libro, Una Tazza Di The

LA PROFEZIA DELL’ARMADILLO

Artist Edition

di Zerocalcare

51ZDrunTk7L._SY346_

  • Copertina rigida: 160 pagine
  • Editore: Bao Publishing (12 aprile 2017)
  • Collana: Bao Publishing
  • Genere: Narrativa a fumetti
  • Prezzo in libreria: 18,00 euro

Link acquisto Amazon > QUI

TRAMA: Cinque anni e centomila copie dopo il debutto in libreria, torna in una nuova edizione il più classico dei titoli di Zerocalcare: formato più grande (lo stesso di Kobane Calling), storia principale in bianco e nero, e una nuova storia introduttiva di dodici pagine, per fare il punto sul tempo che è passato.

1480694713627

Ogni volta che comincio un fumetto di Zerocalcare so di trovarmi davanti a un piccolo capolavoro, in cui si riconosce un vero artista. In questo graphic novel in particolare Calcà ci racconta dell’importanza dei ricordi. Di quanto questi rischiano di cambiare, sfumare nel tempo.

Zerocalcare scrive sul retro de La profezia dell’Armadillo: ricordati di ricordare. Ma non lo sta dicendo solo a noi. È un monito anche per sé stesso. Nella narrazione ci racconta di un episodio traumatico della sua vita che ha paura di non ricordare più con certezza. Apre diversi spunti di riflessione sul dolore, specialmente quello inespresso dagli altri. Su quanto chi ci sta vicino possa portarsi addosso un fardello ben più grande del tuo, anche quando ti sembra di essere l’unico a vivere a braccetto con la paura, l’ansia, le paranoie.

Un altro aspetto importante della storia è il tempo. Zerocalcare lo incarna con la figura di un guardiano misterioso che porta sempre dietro un orologio ticchettante. Il guardiano ci darà un’importante lezione, che spesso tendiamo a non seguire. Non bisogna tenersi dentro le cose importanti, dobbiamo farle uscire, dirle ad alta voce prima che sia troppo tardi. È un’immagine fin troppo reale e comune, per questo mi è piaciuta così tanto. Chi è che non hai mai detto “ma si, ho ancora tempo. Lo farò la prossima volta” per poi rendersi conto che di tempo non ce n’era più?

Sono delle tematiche ben lontane dall’essere leggere, ed è qui che il genio di Zerocalcare di fa vedere di più. La capacità che ha l’autore di parlare della quotidianità e delle paranoie che ci affliggono con così tanta spontaneità e divertimento è impareggiabile. Confesso di aver piangiucchiato in più di una delle sue opere, ma non le ho mai trovate tristi o pesanti, al contrario. Leggere Zerocalcare è un’esperienza bellissima perché ci si sente come ad avere ritrovato un vecchio amico, che parla delle pippe mentali che solo tu credevi di avere (dai, chi è che non ha mai perso un battito cardiaco guardando Dottor House perché si sentiva tutti i sintomi della malattia raccontata in TV?). È un artista che sa rendere l’ansia un’aspetto divertente della vita. Anche in questo racconto, dove vediamo l’autore in diversi momenti della sua vita, siamo circondati da mini-racconti che ci fanno riflettere e ridere allo stesso tempo, sentendoci meno soli e al contempo compresi.

Per quanto riguarda i disegni, lo stile di Zerocalcare può non essere piacevole per tutti. Se siete abituati ai graphic novel, l’autore vi ricorderà più un fumetto classico. Sono disegni quasi rozzi, sbrigativi, anche se non mancano di particolari. Personalmente il suo stile mi piace moltissimo, lo trovo adatto alla sua personalità. Ciò che mi fa impazzire è la resa delle espressioni dei vari personaggi che secondo me sono disegnate alla perfezione! Altra caratteristica che mi fa sempre ridere moltissimo è la scelta di Zerocalcare di rappresentare dei personaggi come la coscienza, il coraggio, o amici e parenti come dei personaggi simbolici adatti alla situazione. Per farvi un esempio: lo spirito motivazionale che spinge Zero a fare esercizio è incarnato dalla figura del sergente di Full Metal Jacket. State già ridendo? Ottimo segno!

In particolare la Artist Edition, oltre che essere in formato cartonato al contrario della prima stampa in formato flessibile, contiene una breve storia a inizio racconto in cui lo Zerocalcare del futuro andrà a fare visita al suo sé del passato per metterlo in guardia. Se siete particolarmente affezionati all’autore vi consiglio questa versione del fumetto. Le tavole non sono a colori, come per l’edizione iniziale, ma in bianco e nero come tutti gli altri suoi graphic novel.

Ormai avrete capito che sono completamente di parte e non posso fare altro che consigliarvi a gran voce La profezia dell’Armadillo e non solo. Con questo autore si deve consigliare tutto il pacchetto. Ne rimarrete sorpresi, non ho dubbi al riguardo!

VOTO: 8,5 / 10

Un Libro, Una Tazza Di The

Grazie per essere passati di qui lettori!

Spero che questa recensione sia stata utile e vi sia piaciuta 😀

Fatemi sapere qui sotto nei commenti se vi piace Zerocalcare e cosa avete letto di suo, o se vi ho convinti a cominciare uno dei suoi graphic novel!

Io come sempre vi mando un abbraccio e vi auguro buone letture

Alla prossima

Un Libro, Una Tazza Di TheLuna Lovebook

 

Annunci

2 thoughts on “Recensione – La Profezia dell’Armadillo (Artist Edition)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...